TikTok non difende i minori dai pedofili
TikTok non difende i minori dai pedofili

TikTok non difende i minori dai pedofili

In una recente indagine la BBC ha verificato che il social cinese non è assolutamente proattivo nel rimuovere gli utenti adulti che coinvolgono i minori in conversazioni sessualmente esplicite.

TikTok, noto anche come Douyin in Cina, è un social network cinese lanciato nel settembre 2016. Attraverso l’app, gli utenti possono creare brevi clip musicali di durata variabile ed eventualmente modificare la velocità di riproduzione, aggiungere filtri ed effetti particolari ai loro video.

TikTok è la destinazione leader per i video brevi da dispositivi mobili. La nostra mission è ispirare la creatività e portare allegria. È quello che il social cinese scrive sul proprio sito internet.

La piattaforma ha avuto un successo senza precedenti soprattutto tra i giovanissimi e, viste le preoccupazioni, in particolare sulla sicurezza dei minori, che sono state sollevate nei confronti della piattaforma,  gli amministratori di TikTok hanno provveduto (a loro dire) a dotarla di misure di protezione come si legge sul loro sito.

La protezione contro la minaccia dello sfruttamento e dell’abuso sessuale dei minori online è una questione che richiede una risposta globale [….], ci impegniamo a promuovere e supportare l’implementazione dei Principi volontari per contrastare lo sfruttamento e l’abuso sessuale dei minori online [….], questo è uno dei nostri numerosi sforzi per proteggere i bambini sia online che offline.

La denuncia della BBC

Una giornalista di 23 anni della BBC Panorama, un programma di attualità trasmesso dalla BBC Television, ha aperto un account su TikTok fingendosi una ragazza di 14 anni, utilizzando un software di fotoritocco per apparire una ragazzina.

Dopo aver ricevuto messaggi espliciti da più utenti, la giornalista lo ha segnalato al team dei moderatori del social cinese. Nulla di fatto, nessun provvedimento preso nei confronti del molestatore da parte di TikTok.

I gestori del social si sono mossi solo dopo che BBC Panorama li ha contattati per chiedere spiegazioni sull’accaduto. La risposta è stata che non sono riusciti a rimuovere l’account del pedofilo perché la segnalazione non era abbastanza chiara.

Niente di più falso. L’account della “ragazzina di 14 anni” aveva di fatto selezionato e inviato ciascuno dei sette messaggi di chat coinvolti tramite lo strumento di segnalazione dell’app ed ogni rapporto menzionava esplicitamente la ricezione di messaggi diretti (DM) su TikTok di natura sessuale.

TikTok ha ribadito che deve rispettare la privacy dei suoi utenti e che i reclami “generalmente non fanno scattare una revisione” dei DM.

Messaggi sessuali

I pedofili spesso utilizzano la piattaforma per adescare i minori. Per questo TikTok ha posto alcune restrizioni sugli account appartenenti a persone di età pari o inferiore a 16 anni. Ad esempio, non possono inviare o ricevere messaggi diretti da altri utenti TikTok.

Ma molti dei suoi membri più giovani aggirano questo problema mentendo sulla loro data di nascita quando creano l’account sulla piattaforma.

Gli investigatori della BBC hanno seguito questa linea di condotta, registrando un account come utente con più di 16 anni, ma nel profilo dell’account hanno specificato che la ragazza aveva 14 anni.

Un portavoce del social cinese ha evidenziato che l’app offre funzionalità di privacy per aiutare i genitori a evitare tali problemi.

Offriamo a tutti i nostri utenti un elevato livello di controllo su chi può vedere e interagire con i contenuti che pubblicano, ha affermato un portavoce. Queste impostazioni sulla privacy possono essere configurate a livello di account o video per video.

Purtroppo però questa procedura di parental control è abbastanza complessa e richiede ai genitori di aprire un account TikTok sul proprio telefono e collegarlo a quello dei ragazzi per controllarne a distanza le impostazioni … ma sembra essere l’unica soluzione per salvaguardare i propri figli.

Il governo Indiano ha fatto rimuovere l’app da Apple e Google Play Store, accusandola di favoreggiamento per lo scambio di contenuti pornografici ed inoltre a messo al bando una sessantina di app cinesi tra cui WeChat.

Che tipo di dati personali raccoglie TikTok?

Come riporta il sito di Avira  TikTok raccoglie una quantità significativa di dati personali per perfezionare il suo algoritmo di raccomandazione dei contenuti: indirizzi IP, dati relativi alla posizione geografica, identificatori univoci dei dispositivi, cronologia di navigazione e ricerca tramite cookie e web beacon.

I partner commerciali, gli affiliati e gli inserzionisti hanno accesso ai vostri dati e li utilizzano per mostrare annunci pubblicitari che (presumibilmente) corrispondono ai vostri interessi e alle vostre preferenze. La differenza tra TikTok e altre app social è che TikTok non vi dà l’opzione di aumentare la privacy.

TikTok non offre la possibilità di modificare le preferenze sugli annunci. Alcune app social consentono agli utenti di avere più controllo sulla pubblicità. Facebook, per esempio, raccoglie molti dati per la pubblicazione di annunci, ma fornisce alcune opzioni utili per permettervi di aumentare il controllo sugli annunci visualizzati. Potete escludere argomenti specifici e modificare i vostri interessi nella dashboard delle preferenze sugli annunci.

Suggerimenti per la sicurezza di TikTok

I ragazzini sono incuriositi e vogliono aumentare i loro follower per cui accettano facilmente chiunque chieda loro l’ ”amicizia”.

Questo porta facilmente a rischi di pedofilia, pornografia, esibizionismo ed altro.

È facile trovare su questa piattaforma ragazzine che ballano in abiti succinti e che, per questo, hanno molti follower che le incensano con apprezzamenti positivi, chiedendo video sempre più spinti. Fatevi un giro su TikTok e scoprirete quanti video sexy e spinti è possibile trovare.

Come per tutte le app a cui i ragazzi hanno accesso, è importante che i genitori comprendano l’utilizzo delle funzionalità offerte per un uso più appropriato di TikTok.

Sicuramente tra le varie opzioni di sicurezza la più semplice, ma anche la più drastica, è quella di disinstallare l’app. Ma questo spesso significa guerra aperta con i figli. Non è una via semplice da percorrere anche se risolutiva.

E allora occorre dotarsi di pazienza e seguire alcuni buoni consigli (che tra l’altro sono presenti sul sito ufficiale di TikTok).

  • Abilitare il Parental Control.Per ulteriori informazioni, si possono consultare le istruzioni per iOS o Android sui parental control (o “restrizioni”) e su come abilitarli.
  • Impostare l’account come privato. Per impostazione predefinita, un account TikTok viene aperto come pubblico, ma è possibile facilmente passare ad account privato attraverso le impostazioni di privacy e sicurezza. Avere un account privato significa che si possono approvare o rifiutare le richieste in arrivo dai follower e solo gli utenti approvati come follower possono vedere i contenuti di quel profilo.
  • Decidere chi può seguirti. Anche se tuo figlio ha un account privato, può rimuovere i follower che seguono il suo account e bloccare in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo le persone con cui non vuole interagire. La rimozione di un follower impedirà a un utente di inviare un messaggio diretto a tuo figlio, mentre il blocco di un utente gli impedirà anche di interagire o visualizzare i contenuti.
  • Limitare il contenuto che vedi. Se tuo figlio vede nel suo feed un video che non vuole guardare, può semplicemente tenere premuto a lungo su quel video e cliccare “Non mi interessa” per vedere meno contenuti di quel tipo in futuro. A livello di account, l’attivazione della Modalità Limitata, un’impostazione opzionale dell’account nella sezione “Controllo Applicazione” dell’app TikTok, limiterà la comparsa di contenuti che potrebbero non essere appropriati.
  • Controllare la sezione dei commenti. Sia che un account sia privato o pubblico, un utente ha il potere di decidere se desidera consentire commenti ai propri video da parte di tutti, solo dagli amici o limitarli del tutto. Ancora una volta, questo può essere impostato a livello di account o regolato per ogni singolo video creato. E anche con i commenti attivi, un adolescente può ugualmente controllarli abilitando i filtri al commento e impostando un elenco personalizzato di parole chiave che verranno automaticamente bloccate nei commenti sui suoi video. Ulteriori informazioni sul controllo dei commenti qui.
  • Impostare le preferenze di messaggistica. La messaggistica può essere un ottimo modo per scambiare idee creative con altri utenti, ma su TikTok solo gli amici di tuo figlio possono mandargli un messaggio privato. Non importa se uno ha un account pubblico o privato. Per evitare che un determinato utente invii i messaggi privati, tuo figlio può semplicemente smettere di seguirlo o rimuoverlo dall’elenco dei propri follower. È anche possibile disabilitare completamente la funzione di ricezione dei messaggi dalle proprie Impostazione della privacy.
  • Limitare i duetti. I duetti possono essere un modo divertente per creare video con un altro utente. Tuo figlio ha il controllo per decidere chi può fare duetti con lui o aggiungere Reazioni ai suoi video. Si possono impostare le preferenze una sola volta a livello di account e l’impostazione selezionata si applica a tutti i video, oppure scegliere di abilitare o disabilitare selettivamente i duetti solo per un determinato video.
  • Limitare il tempo sull’app. Lo strumento di Gestione del Tempo offre un modo per limitare il tempo che l’adolescente trascorre sull’app ogni giorno. La funzione, il cui intento è quello di promuovere un benessere digitale, si può attivare dal menu “Controllo Applicazione”. Questo strumento consente di ottimizzare la propria esperienza su TikTok limitando l’uso dell’app. Al raggiungimento del tempo limite sarà richiesto di inserire un codice per poter continuare. A livello di dispositivo, il tempo dello schermo può anche essere gestito direttamente tramite le funzioni di parental control nelle impostazioni del dispositivo Android e iOS.
  • Creare un video insieme! Il consiglio più utile è sicuramente quello di divertirsi insieme, genitori e figli. TikTok è divertente e facile da usare: seguire una tendenza o divertirsi con i momenti quotidiani insieme. Creare contenuti divertenti con i propri ragazzi può essere un ottimo modo per essere coinvolti e conoscere i loro interessi.

Reference: BBC

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments